Abbiamo visitato il porto Mandracchio: il signor Cingolani, che ci ha accompagnato nella visita, ha raccontato che gli uomini quotidianamente vanno in alto mare per pescare, le donne cioè le madri e le mogli invece si occupano della vendita dei pesci, mentre gli anziani cuciono le reti con precisione in modo tale che ci possa essere una buona pesca.
Ha raccontato che tanti anni fa c'è stato un prete della chiesa del Santo Crocifisso di nome Don Eugenio del Bello detto Doge che è stato molto famoso: egli esercitava le sue funzioni in chiesa, ma aiutava anche i pescatori andando con loro a pescare in alto mare. Un giorno ebbe un incidente in barca, ma continuò lo stesso ad offrire il suo aiuto alle donne e agli anziani parenti dei pescatori.
C'erano tanti pescherecci in fila ancorati. Erano molto grandi, belli, spaziosi, con tanti attrezzi a bordo. Il signor Cingolani ci ha raccontato che tanti anni fa il porto di Ancona è stato bombardato, ma poi è stato ricostruito. E' stato bello ascoltare la storia del porto! Davanti alle imbarcazioni ferme alcune donne vendevano il pesce fresco pescato da poco tempo. Si sentiva un odore molto forte che non piaceva a tutti.
CATALIN, EGZONA, FRANCESCO LUCA, SARA SOFIA, SUSANNA, OMAR.
 
powered by contentmap